La figura del soldato A cura di: Marco Lattanzi
Data di pubblicazione: 30-06-2015
Visualizza su mappa
descrizione link
Descrizione: L’orrore della guerra condotta per la prima volta con le enormi possibilità tecnologiche date dallo sviluppo industriale si concretizza nello sterminio di massa di eserciti succubi di mezzi e armi che determinano una radicale trasformazione delle tradizionali strategie di combattimento. In questo contesto, il soldato, entrato in guerra coma patriota e eroe pronto all’azione fino al supremo sacrificio per la vittoria della nazione, si trasforma in un operaio dell’orrore, senza nome e senza volto, che striscia nelle trincee per scampare alla potenza devastante delle nuove macchine di guerra. La critica storica più moderna ha sottolineato come nella Prima Guerra Mondiale il soldato subisce un processo di “proletarizzazione” divenendo soldato-massa così come nella fabbrica gli artigiani della società pre-industriale si sono trasformati in ignoti operai assoggettati ad un sistema produttivo che, dominandoli, li conduce all’alienazione dai valori etici del lavoro. Questa scissione esistenziale e psichica di milioni di giovani inghiottiti dal conflitto e di quelli che, scampati alla morte, fanno ritorno nei loro paesi deve progressivamente essere risarcita e sanata in una memoria consolatoria che ricomponga l’unità morale interiore del combattente. A questo compito assolvono i monumenti ai caduti che pongono il soldato come attore protagonista della rappresentazione commemorativa e come simbolo coerente di una storia agita e condotta secondo il proprio volere: quasi un terzo dei monumenti censiti celebrano il soldato nella sua ricomposta unità esistenziale, ma spesso con accezioni e significati differenti fra loro.
  • Bibliografia
  • Link
Area personale

 
 
Registrazione per accedere ai
servizi esclusivi del portale
Loghi: Ministero dei Beni Culturali e ICCD

Al momento è possibile visualizzare solo i beni immobili o particolari tipologie di beni storico-artistici non associati ad un luogo di conservazione, pertanto la mappa potrebbe non presentare beni. Vai su Ok per proseguire.