Fiori, pesci e uccelli: gli album naturalistici della collezione di Carlo Emanuele I di Savoia A cura di: Simonetta Pozzati, Elisa Sanesi
Data di pubblicazione: 20-08-2016
Visualizza su mappa
descrizione link
Descrizione: A Torino, la galleria di collegamento tra Palazzo Madama e Palazzo Reale, parte integrante della dimora dei duchi di Savoia, venne trasformata intorno al 1607 da Carlo Emanuele I (1580 -1630) nella sua Wunderkammer per raccogliere le collezioni dinastiche. Parte di questo patrimonio, sopravvissuto a spostamenti, dispersioni e alla demolizione napoleonica, è ancora pienamente riconoscibile in alcuni musei e biblioteche torinesi. È questo il caso degli album naturalistici della Biblioteca Reale di Torino, dedicati a fiori, pesci e uccelli: anche se le tavole sono di artisti ignoti, i tre repertori rispondono al diffuso orientamento enciclopedico a cavallo del XVII secolo; ricoprono un ruolo scientifico legato alla rappresentazione e classificazione della natura; hanno una finalità didattica nel percorso formativo dei giovani duchi; infine, sono in relazione con il progetto decorativo della Grande Galleria di Carlo Emanuele I. In seguito al recente restauro, la Direzione della Biblioteca Reale ha deciso di non ricomporre gli album nel loro aspetto originario ma, per una più semplice fruzione ed esposizione, di conservare separatamente le tavole e le rispettive legature. L'album dei fiori è costituito da 53 tavole diverse per dimensione ma tutte illustrate ad acquerello su carta. I disegni, ad eccezione della tavola che descrive una stella marina, sono riferibili a fiori autoctoni della flora pedemontana e specie esotiche; non mancano inoltre fiori e piante di invenzione. La diversità delle specie, alcune introdotte recentemente dal Nuovo Mondo, testimonia l’interesse classificatorio, sottolineato anche da quelle tavole che mostrano l’intera esistenza di un fiore, dallo sbocciare della gemma alla sfioritura. L'album dei pesci contiene 68 tavole raffiguranti animali acquatici: pesci di acqua dolce o presenti nel Mediterraneo; rettili; mammiferi; molluschi. Buona parte delle tavole rappresenta più figure, per lo più sagome dipinte a tempera su cartoncino ritagliato e incollato sul supporto cartaceo. Si tratta di un vero e proprio unicum nel panorama delle rappresentazioni naturalistiche del tempo: gli esemplari sono infatti riprodotti in scala 1:1, il che ha portato il redattore del volume a ripiegare più volte alcune sagome in modo da ridurne l’eccessiva ampiezza e di far coincidere le tavole con il formato della legatura. L'album degli uccelli è costituito da 16 tavole contenenti 18 figure. Si tratta di uno dei rari esemplari superstiti dell’ “arte plumaria”, che conobbe una discreta fortuna in Piemonte fino al termine del XVIII secolo. Gli uccelli raffigurati appartengono per lo più a specie nostrane, ma non mancano esempi di alcune specie esotiche introdotte prevalentemente dall’America. Tutte le figure sono composte da piume incollate ad una sagoma di carta dipinta a tempera e applicata su un fondo di raso di seta di vari colori. Ciascun esemplare è reso in modo straordinariamente fedele all’originale, anche grazie alla disposizione delle piume.
  • Bibliografia
  • A. Mignemi, Per le strade e nelle piazze: il racconto pubblico della storia, S. Franzolini (a cura di), Monumenti ai caduti in guerra nella provincia di Novara e nella provincia del Verbano Cusio Ossola, Associazione nazionale combattenti e reduci, federazione interprovinciale di Novara, Verbano, Cusio, Ossola, Litopress, Borgomanero, 2006, pp.13-60
  • A. Mignemi, Per le strade e nelle piazze: il racconto pubblico della storia, in Monumenti ai caduti in guerra nella provincia di Novara e nella provincia del Verbano Cusio Ossola, S. Franzolini (a cura di), Associazione nazionale combattenti e reduci, federazione interprovinciale di Novara, Verbano, Cusio, Ossola, Litopress, Borgomanero, 2006, pp.13-60
  • F. Conte, Intorno alla Grande Galleria di Carlo Emanuele I: inventari del sapere a Torino tra Cinque e Seicento, in Mosaico: temi e metodi d'arte e critica per Gianni Carlo Sciolla, a cura di R. Cioffi, O. Scognamiglio, vol. I, Napoli 2012, pp. 125-136.
  • M. Rossi, Poemi e gallerie enciclopediche: la «creazione del mondo» di Gasparo Murtola e il collezionismo di Carlo Emanuele I di Savoia, in Natura-cultura: l'interpretazione del mondo fisico nei testi e nelle immagini, Atti del Convegno internazionale di studi (Mantova, 5-8 ottobre 1996), a cura di G. Olmi, L. Tongiorgi Tomasi, Firenze 2000, pp. 91-120.
  • S. Mamino, Quarantotto immagini naturalistiche per la «Grande Galleria» di Carlo Emanuele I di Savoia, in Politica e cultura nell'età di Carlo Emanuele I. Torino, Parigi, Madrid, Atti del convegno (Torino, 21 - 24 febbraio 1995), a cura di M. Masoero, S. Mamino, C. Rosso, Firenze 1999, pp. 289 - 309.
  • Link
  • Biblioteca Reale di Torino
Area personale

 
 
Registrazione per accedere ai
servizi esclusivi del portale
Loghi: Ministero dei Beni Culturali e ICCD

Al momento è possibile visualizzare solo i beni immobili o particolari tipologie di beni storico-artistici non associati ad un luogo di conservazione, pertanto la mappa potrebbe non presentare beni. Vai su Ok per proseguire.