Gabrielle d'Estrées con una delle sorelle al bagno

dipinto, ca 1570 - ca 1599

Soggetti profani. Ritratti: giovane donna. Interno. Oggetti: baldacchino; tendaggi; nappe; telo; vasca

  • OGGETTO dipinto
  • MATERIA E TECNICA tavola/ pittura a olio
  • AMBITO CULTURALE Ambito Di Fontainebleau
  • ALTRE ATTRIBUZIONI Bunel, François
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Galleria degli Uffizi
  • LOCALIZZAZIONE Palazzo degli Uffizi
  • INDIRIZZO piazzale degli Uffizi, Firenze (FI)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Questo dipinto pone moltelici problemi, nessuno dei quali completamente risolto, relativi ad attribuzione, data ed iconografia. Si puo' affermare con certezza soltanto che l'opera e' francese, tardo cinquecentesca ed eseguita nell'ambito della Scuola di Fontainebleau. Le sono affini due tipi di composizione: la prima (la cui versione piu' celebre fu acquistata nel 1937 dal Museo del Louvre) mostra due donne nude in una vasca, una delle quali stringe il capezzolo alla compagna; l'altra (di cui si conoscono molte meno repliche, una delle quali in collezione privata) mostra due donne nude, una delle quali, seduta sul bordo della vasca, offre un dito all'amica. Tutti questi quadri sono stati variamente attribuiti dalla critica. Lo Sterling (1955) propose il nome di François Bunel, fortemente influenzato da François Clouet. Il nome di Bunel e' insostenibile, mentre e' convincente l'accostamento al Clouet. Il confronto con altre opere di questo artista, per motivi di evidenza stilistica e di scelta cromatica, fa ritenere infatti che il dipinto fiorentino sia stato eseguito in stretta relazione con quell'ambiente. Anche il problema della datazione, legato a quello iconografico, rimane aperto. Infatti, se il quadro di Firenze raffigurasse veramente Gabrielle d'Estrées con una delle sorelle, esso cadrebbe in epoca cosi' tarda (ultimo decennio del secolo) da doverne negare la paternita' di François Clouet, morto nel 1572. Non e' chiara, infine, l'iconografia del dipinto, dove rimane oscuro soprattutto il significato del gesto centrale, interpretato dalla critica come il porgere di un anello di cui in realta' non e' traccia. Non si ha conferma della provenienza genovese dell'opera, che il Rosenberg (1977) ricorda attribuita, allora, a Rogier van der Weiden
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Stato
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0900126083
  • NUMERO D'INVENTARIO Inventario 1890, n. 9958
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Le Gallerie degli Uffizi
  • ENTE SCHEDATORE Le Gallerie degli Uffizi
  • DATA DI COMPILAZIONE 1977
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2024
    1999
    2006
    2015
  • LICENZA METADATI CC-BY 4.0

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - ca 1570 - ca 1599

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ALTRE OPERE DELLO STESSO AMBITO CULTURALE