carrozza - bottega Italia meridionale (seconda metà sec. XVIII)

carrozza, post 1763 - post 1763

Cocchio a valva di conchiglia con larghe baccellature in rosso e oro culmi nante in un fregio a cornucopia da cui escono tralci di foglie di quercia. Vettura portata da grandi ruote rosse: su un fondo a righe rosse, quasi f osse un tessuto che l'argento sottostante rende traslucido, si dispongono quattro scene arcadiche con architetture rilevate e dorate, due sugli spor telli muniti di elaborate maniglie in stile rococò con ai lati le allegori e delle quattro stagioni. All'interno la carrozza è rivestita in velluto c olor rosso con galloni e bordure in velluto riccio e filo dorato con frang e

  • OGGETTO carrozza
  • MATERIA E TECNICA VETRO
    FERRO
    cotone/ velluto
    legno/ intaglio/ pittura/ doratura/ argentatura
    lega di rame/ doratura
  • AMBITO CULTURALE Bottega Italia Meridionale
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Museo delle Carrozze
  • LOCALIZZAZIONE Palazzo Pitti
  • INDIRIZZO Piazza Pitti 1, Firenze (FI)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Per tradizione la carrozza racchiusa nella stanza delle cornici al primo p iano di Palazzo Mozzi era detta di produzione siciliana. Tesi avvalorata d alla ricchezza della ridondante decorazione con ricchi intagli in legno do rato e accordi coloristici vivaci. Proprio la decorazione consente di acce rtare la provenienza della vettura dalla Sicilia con la raffigurazione del l'arme nobiliare della famiglia Asmundo. La famiglia, che aveva dimora a S ciacca e Catania, apparteneva all'antica nobiltà siciliana e nel Settecent o ebbe l'investitura del titolo di baroni di Gisira (1730) e dal 15 luglio 1763 di quello di principi per acquisto del titolo di principedi Sant'Ann a, che Michele Asmundo fece commutare in quello di principe di Gisira; la famiglia era imparentata fra l'altro con i Paternò ed esiste infatti il ra mo degli Asmundo e Paternò. E' difficile stabilire la data di costruzione della carrozza, che tuttavia rientra nel gusto meridionale della seconda m età del Settecento, dominato dal fasto della corte di Napoli. La corona pr incipesca che sovrasta l'arme familiare degli Asmundo induce a datare la v ettura dopo l'acquisto del titolo di principi, datazione che appare in lin ea con la tipologia e i caratteri delle pitture
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA detenzione Stato
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0900644047
  • NUMERO D'INVENTARIO Bardini 3021
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Le Gallerie degli Uffizi
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della citta' di Firenze
  • DATA DI COMPILAZIONE 2010
  • LICENZA METADATI CC-BY 4.0

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - post 1763 - post 1763

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ALTRE OPERE DELLO STESSO AMBITO CULTURALE