soggetto assente

fontana, post 1706 - 1749

Nel giardino si individuano quattro aree con le rispettive fontane: il giardino sud-occidentale con limonaia, posto a sinistra del viale d'ingresso, con ninfeo a incrostazioni di pietra, una vasta piscina ovale e una nicchia a parete con vasca sottostante; il giardino meridionale, posto a destra del viale d'ingresso, di forma triangolare con vasca mistilinea; il giardino orientale con roseto, caratterizzato da due nicchie a parete, quattro vasche a due lobi lungo il muro, di cui due sotto le rispettive nicchie, e quattro vasche a compasso gotico al centro, tutte collegate da sistema di canalette in cotto e rivestimento in metallo; il giardino settentrionale con la ragnaia, con due vasche mistilinee a linea concava e una centrale a quadrilobo; il giardino occidentale con l'orto giardino con due vasche a quattro lobi ovali. Complessivamente si contano sedici vasche. Le tre nicchie sono centinate, addossate al muro perimetrale, e sono decorate a incrostazioni di sassi neri e bianchi e marroni a formare volute di fiori, contornate da cornici a catene di anelli, a scaglie e a treccia. Il ninfeo, a pianta semicircolare, presenta tre archi sulla fronte e, al centro, una tazza come fontana; estrusi in pietra sponga, legati a fili metallici, pendono per creare un effetto di grotta natural

  • OGGETTO fontana
  • MATERIA E TECNICA pietra bianca/ mosaico
    pietra calcarea/ scultura
    FERRO
    pietra calcarea/ mosaico
    pietra nera/ mosaico
  • MISURE Profondità: 220 cm
    Altezza: 245 cm
    Larghezza: 750 cm
    : 435 cm
    : 270 cm
    : 250 cm
    : 240 cm
    : 200 cm
    : 355 cm
    : 335 cm
    : 470 cm
    : 247 cm
    : 840 cm
    : 280 cm
    : 360 cm
    : 275 cm
    : 145 cm
    : 343 cm
    : 260 cm
  • AMBITO CULTURALE Ambito Italia Centrale
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Castello Bufalini
  • LOCALIZZAZIONE Castello Bufalini
  • INDIRIZZO Largo Crociani, 3 - 06016 San Giustino (PG), San Giustino (PG)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE NSC (2015): Il complesso sistema di irrigazione del giardino all'italiana, posto all'interno del muro di recinzione del castello di forma pentagonale, risale alla prima metà del sec. XVIII. Sulla base del disegno-cabreo databile al 1706, conservato nel Municipio di San Giustino, di cui riferisce Durante A. (2000), la realizzazione delle varie parti del giardino deve essere stata eseguita dopo questa data, trattandosi in sostanza del progetto. Nel pannello n. 3 dell'orto giardino, Lametti L. (2008) descrive il sistema di canalizzazione in cotto, con scorrimento dell'acqua per caduta, a partire dall'area sud orientale. L'acqua scorreva sia a cielo aperto che sotterranea, per collegare le numerose vasche polilobate, dove usciva da mascheroni, oggi scomparsi. Seppure inquadrabili in sette gruppi in base alla forma, le vasche sono accomunate dalla medesima lavorazione dell'orlo modanato, indice di una realizzazione in una stessa epoca. Le vasche avevano anch'esse, come le nicchie, una decorazione a mosaico di pietre, ma è andata perduta. Nel pannello n. 4, Lametti L. (2008) descrive il giardino segreto con il ninfeo addossato alla limonaia, dal quale usciva uno scroscio d'acqua. Durante A. (2000) aggiunge che il ninfeo doveva avere inserti di pietre colorate, oggi perdute. L'area della limonaia venne in parte modificata nel sec. XIX
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Stato
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 1000076198
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici dell'Umbria
  • DATA DI COMPILAZIONE 2011
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2011
    2015
  • LICENZA METADATI CC-BY 4.0

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ALTRE OPERE DELLO STESSO AMBITO CULTURALE