monumento funebre - ambito Italia centrale (sec. XVII)

monumento funebre, ca 1626 - ca 1628

Il monumento, a tabernacolo, reca inferiormente lo stemma col toro dalla zampa anteriore alzata. Al centro la lapide nera incorniciata e, superiormente, il busto del Pavoni: un uomo fiero, sicuro di sé, che sembra seguire il filo dei suoi pensieri. Le singole parti sono raccordate da volute, lesene e teste di cherubini

  • OGGETTO monumento funebre
  • MATERIA E TECNICA Marmo di Carrara
  • MISURE Altezza: 323
    Larghezza: 150
  • AMBITO CULTURALE Ambito Italia Centrale
  • LOCALIZZAZIONE Chiesa di S. Isidoro
  • INDIRIZZO Europa, ITALIA, Lazio, RM, Roma, Roma (RM)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Pietro Pavoni, riminese, protonotaro apostolico e Maestro di Camera di due papi successivi, morì nel 1626. Come patrono della cappella di San Francesco e Patrizio (a sinistra dell'altare) il presente monunento si trovava appunto nella cappella suddetta, sulla parete sinistra. Nel 1856 l'architetto romano Paolo Belloni (1815-89) spostò il monumento nella sede attuale offrendosi gratuitamente per il restauro della chiesa. Nel 1860 acquistò quindi il patronato della cappella. Cfr: Aedan Daly, S. Isidoro, Roma 1971, pp. 58-60
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Stato
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 1200256601
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i beni artistici e storici del Lazio
  • DATA DI COMPILAZIONE 1991
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2005
  • ISCRIZIONI al centro - lettere capitali - a incisione - latino
  • STEMMI in alto - cardinalizio - Stemma - Pietro Pavoni - toro dalla zampa anteriore alzata
  • LICENZA METADATI CC-BY 4.0

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - ca 1626 - ca 1628

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ALTRE OPERE DELLO STESSO AMBITO CULTURALE