Sirmione - Castello Scaligero - Dettaglio del fossato e portina d'accesso alla darsena. Angolo sud prima del restauro

positivo, ca 1919/10 - ca 1919/10
Frigerio
attivo prima metà del sec XX

Stampa alla gelatina incollata su cartoncino di supporto

  • OGGETTO positivo
  • SOGGETTO Elementi architettonici - Torri - Merlature
    Lombardia - Brescia - Sirmione - Castello Scaligero
    Architettura militare - Fortificazioni - Castelli scaligeri
  • MATERIA E TECNICA CARTA
    gelatina ai sali d'argento
  • CLASSIFICAZIONE DOCUMENTAZIONE DEL PATRIMONIO ARCHITETTONICO
  • ATTRIBUZIONI Frigerio: fotografo principale
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Archivio fotografico
  • LOCALIZZAZIONE Palazzo Porro Schiaffinati, ex Chizzola
  • INDIRIZZO via Gezio Calini, 26, Brescia (BS)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE L’etichetta incollata sul verso del cartoncino di supporto fornisce indicazioni molto precise circa la cronologia della ripresa e attribuisce l’immagine al fotografo Frigerio. Due elementi importanti anche se del fotografo non si hanno al momento elementi biografici legati all’attività, ma di certo professionista attivo all’inizio del Novecento e legato alla documentazione del patrimonio artistico. La data è importante in quanto il riferimento all’ottobre 1919 indica l’inizio dei lavori di restauro intrapresi proprio in quel momento, dopo l’acquisizione dell’immobile da parte dello Stato (al termine della Grande Guerra), quando il Ministero Pubblica Istruzione fece eseguire lo sterro della darsena e il restauro completo dell’edificio. Occupato per lungo tempo dagli Austriaci che avevano utilizzato come magazzini i locali tra i torrioni, edificando all’interno senza cura per l’esistente, otturando le aperture originali e aprendo invece arbitrariamente nuove finestre, il Castello necessitava di lavori strutturali. Già a partire dal 1914 il Consiglio Superiore per le Belle Arti e le Antichità aveva concesso l’autorizzazione, attuando lo sgombro degli uffici municipali e promuovendo l’inizio delle attività di recupero: nel supplemento al Bollettino d’Arte di quell’anno si raccomanda “di sterrare la darsena e limitare i lavori a pure opere di consolidamento”. L’immagine documenta pertanto l’inizio dei significativi interventi del 1919 per riportare il monumento allo splendore originale, con la liberazione della darsena ripristinando il suo rapporto con le acque circostanti
  • TIPOLOGIA SCHEDA Fotografia
  • CONDIZIONE GIURIDICA proprietà Stato
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0303268938
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Bergamo e Brescia
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Bergamo e Brescia
  • DATA DI COMPILAZIONE 2019
  • LICENZA CC-BY 4.0

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Frigerio

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - ca 1919/10 - ca 1919/10

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'