Agnus Dei, serie - produzione romana (sec. XX)

Agnus Dei, post 1912 - ante 1914

Forma ovale di cera; nel ecto compare l'Agnus Dei con simbolo papale sottostante. Nel Verso ciascuno riporta un'immagine diversa: il sacro Cuore, S. Giuseppe con il Bambino, e Cristo che scende dalla croce di fronte ad un devoto. Nel verso le iscrizioni sono illeggibili; compare comunque ancora l'identificazione del papa: PIUS X PONT. MAX. Misure: 15 x 12 cm; 16 x 12 cm; 12 x 9 cm

  • OGGETTO Agnus Dei
  • MATERIA E TECNICA cera/ fusione
  • AMBITO CULTURALE Produzione Romana
  • LOCALIZZAZIONE Castelfiorentino (FI)
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE L'origine dell'Agnus Dei è molto antica e deriva dall'uso di raccogliere i residui del cero pasquale. Dal XVI secolo gli Agnus Dei ricevevano la benedizione del papa il primo anno di pontificato e poi ogni sette anni, di Venerdì santo. Si tratta dunque di un oggetto sacralizzato legato solo marginalmente alla vita liturgica e di valore simbolico. I tre in esame risalgono al pontificato di Pio X e rientrano nella comune tipologia secondo la quale il verso doveva portare la raffigurazione di un soggetto sacro e il recto l'immagine dell'Agnello (cfr. "Dizionario delle suppellettili ecclesiastiche", Dizionari etimologici IV, Firenze 1988, pp. 408-409)
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CONDIZIONE GIURIDICA detenzione Ente religioso cattolico
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0900195737
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la citta' metropolitana di Firenze e le province di Pistoia e Prato
  • ENTE SCHEDATORE Soprintendenza per i beni artistici e storici delle province di Firenze, Pistoia e Prato
  • DATA DI COMPILAZIONE 1989
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 2010
  • ISCRIZIONI a fianco dell'insegna papale - AN(no) XI/ 1913 - a rilievo - latino
  • LICENZA METADATI CC-BY 4.0

ALTRE OPERE DELLO STESSO PERIODO - post 1912 - ante 1914

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'

ALTRE OPERE DELLO STESSO AMBITO CULTURALE