ritratto di Maria Salviati

dipinto,

Soggetti profani. Ritratti. Personaggi: Maria Salviati; busto; frontale . Abbigliamento: contemporaneo: camicia; corpetto; velo

  • OGGETTO dipinto
  • MATERIA E TECNICA intonaco/ pittura a olio
  • ATTRIBUZIONI Tosini Michele Di Ridolfo Del Ghirlandaio (1503/ 1577)
  • LUOGO DI CONSERVAZIONE Museo di Palazzo Vecchio
  • LOCALIZZAZIONE Palazzo Vecchio o della Signoria
  • NOTIZIE STORICO CRITICHE Maria Salviati (1499-1545) figlia di Jacopo Salviati e Lucrezia di Lorenzo de` Medici, fu data in moglie a Giovanni dalle Bande Nere nel 1516. Dall`infelice unione nacque Cosimo, futuro granduca (Pieraccini). Questo bel ritratto forse da riferire a Michele Tosini(Cecchi, Langedijk) e` una variante ripresa dal dipinto di Baltimora (Walters Art Gallery) del 1537, considerato una copia dal Pontormo. Dagli appunti vasariani pubblicati da Del Vita si apprende che un ritratto della Salviati stava al tempo nella Guardaroba di Palazzo Vecchio; il dipinto - come altri dei personaggi di questa stanza - pote` forse essere stato copiato da Battista Naldini negli anni ottanta del Cinquecento per la Galleria degli Uffizi, di cui sussistono documenti; Meloni pensa invece al ritratto della sala come modello per il Naldini
  • TIPOLOGIA SCHEDA Opere/oggetti d'arte
  • CODICE DI CATALOGO NAZIONALE 0900281635-9
  • NUMERO D'INVENTARIO Palazzo Vecchio, Catalogo delle cose d'arte, n. 410
  • ENTE COMPETENTE PER LA TUTELA Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la citta' metropolitana di Firenze e le province di Pistoia e Prato
  • ENTE SCHEDATORE L. 41/1986
  • DATA DI COMPILAZIONE 1988
  • DATA DI AGGIORNAMENTO 1998
    1999
    2006
  • LICENZA METADATI CC-BY 4.0

FA PARTE DI - BENI COMPONENTI

ALTRE OPERE DELLO STESSO AUTORE - Tosini Michele Di Ridolfo Del Ghirlandaio (1503/ 1577)

ALTRE OPERE DELLA STESSA CITTA'