Chiesa di San Domenico a Cosenza

a cura di Dalila Segoni, Veronica Santoni, pubblicato il 16/09/2022

Autore non identificato, Cosenza - Chiesa di S. Domenico, facciata, gelatina ai sali d'argento, MPI156157 Fondo MPI, Archivi Fotografici ICCD
Autore non identificato, Cosenza - Chiesa di S. Domenico, facciata, gelatina ai sali d'argento, MPI156157

La chiesa di San Domenico con la sua particolare cupola, svetta sui tetti della città di Cosenza. Si tratta di un edificio la cui origine risale al XVI secolo, commissionata dal principe di Bisignano – Antonio Sanseverino.

Di particolare bellezza è la facciata di accesso all’edificio, che conserva ancora numerosi elementi architettonici originari. Tra questi, vi è il maestoso rosone, caratterizzato dalla presenza di sedici colonnine tortili che decorano e armonizzano la facciata. Il portale di accesso – ogivale, realizzato in legno e risalente al 1612 – è racchiuso all’interno di un protiro in stile gotico di eccezionale splendore. Il portale ligneo è completamente intagliato: decorazioni floreali si avvicendano a busti di santi domenicani.

Autore non identificato, Cosenza - Chiesa di S. Domenico, rosone dopo il restauro, gelatina ai sali d'argento, MPI156163 Fondo MPI, Archivi Fotografici ICCD
Autore non identificato, Cosenza - Chiesa di S. Domenico, rosone dopo il restauro, gelatina ai sali d'argento, MPI156163

Superchilum, Chiesa di San Domenico, Cosenza, 2022, fotografia digitale Superchilum, CC BY-SA 4.0, Wikimedia Commons
Superchilum, Chiesa di San Domenico, Cosenza, 2022, fotografia digitale

Paolo Musacchio, San Domenico, 2015, fotografia digitale Paolo Musacchio, CC BY-SA 4.0, Wikimedia Commons
Paolo Musacchio, San Domenico, 2015, fotografia digitale

Widiti, Chiostro di San Domenico, 2013, fotografia digitale Widiti, CC BY-SA 3.0, Wikimedia Commons
Widiti, Chiostro di San Domenico, 2013, fotografia digitale